Certificazioni

Codice Etico

v.1.0

scintilla chi siamo

Scopo

Il Codice Etico, che è parte integrante del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 aziendale, nasce dalla volontà di formalizzare principi, quali correttezza, lealtà, integrità, trasparenza, impegno morale e professionale che fanno parte dell'Azienda e che improntano le relazioni verso il personale e verso i terzi e che, più in generale, caratterizzano lo svolgimento dell'attività e i comportamenti aziendali sia verso l'interno sia verso l'esterno.

L'Azienda si impegna alla diffusione del Codice auspicando la spontanea condivisione ed adesione, esigendo l'applicazione da parte chiunque operi per suo conto o che venga in contatto con lo stesso prevedendo l'applicazione di sanzioni per le eventuali violazioni.

Al fine di promuovere il rispetto dei valori in esso contenuti, il Codice è portato a conoscenza di tutti i Destinatari e, in ogni caso, di tutti coloro con i quali l'Azienda intrattiene stabili relazioni d'affari.

L'Azienda si impegna pertanto a garantire la completa osservanza dei contenuti del presente Codice attraverso adeguati strumenti e procedure di informazione, attraverso attività e sistemi di controllo e, nel caso, attraverso adeguate misure correttive e sanzionatorie.

Destinatari del Codice

Il presente Codice è applicato dai Destinatari del Modello (i soggetti di cui all'art. 5 d.lgs. 231/2001).

L'applicazione del Codice è destinata ai componenti degli organi sociali, del management e al personale che opera alle dipendenze dell'Azienda, anche in rapporto di collaborazione, ed  è estesa a soggetti estranei all'organizzazione aziendale, coinvolti in attività a rischio, tramite apposite pattuizioni contrattuali, in ragione delle attività svolte per conto di quest'ultima.

I Destinatari sono, pertanto, impegnati ad osservare e far osservare i principi nonché gli ulteriori contenuti del presente Codice Etico nell'ambito delle proprie funzioni e responsabilità, nonché, in occasione dello svolgimento della propria attività professionale.

Principi Fondamentali

L'Azienda persegue i propri obiettivi non in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla libertà, alla sicurezza o alla dignità umana.

L'Azienda opera in ossequio ai principi di legalità, responsabilità, correttezza professionale, trasparenza, competenza, onestà e lealtà nella gestione dei rapporti d'affari, di rispettare le previsioni del Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato, nonché le disposizioni in materia di incompatibilità e inconferibilità degli incarichi, in ragione della posizione rivestita nell'organizzazione aziendale e delle attività assegnate.

Gli organi dirigenziali devono agire in modo da rappresentare con il proprio comportamento un esempio per i propri dipendenti, collaboratori, partner commerciali e da dimostrare agli stessi che il rispetto del Codice è un aspetto essenziale della qualità del loro lavoro.

I principi generali di comportamento dovuti sono:

  • Onestà: rispettare le leggi e le normative vigenti, le migliori tecniche disponibili, gli impegni contrattuali assunti.
  • Imparzialità: operare internamente e verso clienti e fornitori applicando analoghi criteri ad analoghe situazioni di fatto, rifuggendo discriminazioni arbitrarie e applicando criteri di merito.
  • Integrità: agire per conto esclusivo dell'Azienda. Non chiedere, ne' sollecitare, o accettare per sé o per altri, denaro, regalie, trattamenti di favore o altre utilità, salvo quelli d'uso, di modico valore, effettuati occasionalmente nell'ambito delle normali relazioni di cortesia e ospitalità; non accettare, per se' o per altri, da un proprio subordinato, direttamente o indirettamente, regali o altre utilità, salvo quelli d'uso di modico valore, non offrire, direttamente o indirettamente, regali o altre utilità a un proprio sovraordinato, salvo quelli d'uso di modico valore.
  • Riservatezza: assicurare la riservatezza delle informazioni ricevute o comunque detenute e garantisce che tali informazioni non vengano usate per scopi diversi da quelli connessi alle attività svolte per la società. È richiesto a chiunque operi per conto della società di preservare il patrimonio di conoscenze aziendali. I destinatari del Codice sono tenuti a non comunicare, divulgare o usare, se non autorizzati, le informazioni riservate delle quali siano venuti a conoscenza in occasione dell'attività svolta. Tutte le informazioni riservate sono trattate, in conformità alla vigente normativa di riferimento, con modalità idonee ad assicurarne la massima trasparenza ai diretti interessati e l'inaccessibilità a terzi, se non per giustificati ed esclusivi motivi di lavoro.
  • Prevenzione dei reati e segnalazione di illeciti: rispettare le misure necessarie alla prevenzione degli illeciti, in particolare, prestare collaborazione all'Organismo di Vigilanza nello svolgimento delle proprie funzioni, fermo restando l'obbligo di segnalazione di situazioni di illecito o di mancato rispetto dei regolamenti aziendali di cui sia venuto a conoscenza.
  • Incompatibilità ed inconferibilità: gli Amministratori sono tenuti al rispetto delle disposizioni di legge in materia di incompatibilità ed inconferibilità ed, in particolare, sono tenuti a comunicare  l'insorgenza di una circostanza di incompatibilità o inconferibilità ed a fornire con le periodicità previste dalle norme o dalle disposizioni interne, ovvero quando richiesti, le attestazioni o certificazioni della permanenza dell'assenza di condizioni di non incompatibilità e non inconferibilità.
  • Rispetto per le proprietà intellettuali altrui: operare nel pieno rispetto delle proprietà intellettuali altrui. E' fatto divieto a chiunque operi per conto dell'Azienda di acquisire e/o utilizzare in qualsiasi modo beni materiali o immateriali in violazione degli obblighi di riservatezza, ovvero di licenze, marchi, brevetti, diritti d'autore, o altri diritti di proprietà intellettuale di terzi.
  • Protezione dei dati personali: rispettare le disposizioni in materia di trattamento dei dati personali dei quali è in possesso e ad evitare ogni uso improprio di queste informazioni, anche nei casi in cui il loro trattamento sia affidato a soggetti terzi.
  • Concorrenza leale: svolgere la propria attività d'impresa nel rispetto della concorrenza leale, valore fondamentale per lo sviluppo del mercato e per la tutela degli interessi dei consumatori e della comunità.
  • Qualità dei servizi e dei prodotti offerti: impegnarsi a fornire servizi di alta qualità per rispondere alle richieste della clientela, attraverso un ascolto continuo e costante delle aspettative.
  • Rispetto dell'integrità fisica e morale dell'individuo: garantire l'integrità fisica e morale degli individui, rifiutando in particolare ogni sorta di sfruttamento lavorativo e favorendo la tutela del lavoro e delle libertà sindacali, valorizzando le proprie risorse umane.
  • Reputazione dell'azienda: non porre in essere azioni e comportamenti che possano nuocere all'immagine dell'Azienda.
  • Trasparenza e tracciabilità: assicurare gli adempimenti degli obblighi normativi previsti dalle  disposizioni normative vigenti, prestando la massima attenzione alla gestione dei flussi decisionali e finanziari. La tracciabilità dei processi adottati deve essere, in tutti i casi, garantita attraverso un adeguato supporto documentale, che consenta in ogni momento la replicabilità.
  • Valorizzazione delle risorse: valorizzare le competenze, le potenzialità e l'impegno di ciascuno, incoraggiare e promuovere la parità di opportunità tra donne e uomini e l'inclusione dei soggetti diversamente abili. L'Impresa condanna qualsiasi comportamento lesivo della personalità individuale e qualsiasi forma di discriminazione basata su genere, religione, orientamento sessuale, razzismo e xenofobia.

Sanzioni

La violazione degli obblighi previsti dal presente Codice integra comportamenti contrari ai doveri d'ufficio dei dipendenti ed alla correttezza dei rapporti commerciali e professionali con i partner. Ferme restando le ipotesi in cui la violazione delle disposizioni contenute nel presente Codice dia luogo anche a responsabilità penale, civile, amministrativa del dipendente, essa è fonte di responsabilità disciplinare accertata all'esito del procedimento sanzionatorio, nel rispetto dei principi di gradualità e proporzionalità delle sanzioni.

Il Personale che non rispetti quanto contenuto nel presente Codice Etico sarà  soggetto a provvedimenti disciplinari che possono anche portare alla cessazione del rapporto di lavoro in conformità alle disposizioni contenute nel CCNL di categoria applicato in Azienda.

Il Partner che non rispetti quanto contenuto nel presente Codice Etico sarà  soggetto ad azioni che possono comportare la risoluzione dei contratti in essere e ogni futura forma di rapporto commerciale o professionale.

Vigilanza

Il compito di controllare il funzionamento e l'osservanza del Codice Etico è affidato, in primo luogo, ai responsabili di funzione e agli Amministratori, in ragione della propria collocazione gerarchica all'interno dell'organigramma.

Le funzioni di vigilanza sull'effettivo rispetto del Codice Etico, ai fini di prevenzione degli illeciti di cui al D.Lgs. 231/2001, sono affidate all'Organismo di Vigilanza.

Le attività di vigilanza sono svolte periodicamente con imparzialità, continuità, professionalità, autonomia ed indipendenza.

Segnalazione di illeciti

Allo scopo di garantire l'effettività del Codice Etico e del Modello organizzativo, è stato predisposto un canale di informazione tramite il quale i destinatari che vengano a conoscenza di eventuali comportamenti illeciti posti in essere all'interno della Società possano riferire, liberamente, direttamente ed in maniera riservata, all'O.d.V..

Tutti i destinatari del Codice sono tenuti a segnalare ogni violazione o sospetto di violazione del Codice Etico, ovvero costituenti reato, secondo le procedure comunicate dall'Azienda, nel rispetto delle disposizioni di legge e della riservatezza.

L'O.d.V. agisce in modo da garantire i segnalanti contro qualsiasi tipo di ritorsione intesa come atto che possa dar adito anche al solo sospetto di essere una forma di discriminazione o penalizzazione.

Sarà cura della Società assicurare la riservatezza circa l'identità del segnalante (salve le esigenze connesse all'espletamento dei doveri di vigilanza) nonché garantire il segnalante da ritorsioni, illeciti condizionamenti, disagi e discriminazioni di qualunque tipo in ambito lavorativo, eventualmente riconducibili alla segnalazione di una o più violazioni delle regole contenute nel presente Codice. E' vietata ogni forma di discriminazione a carico del segnalante.

Valore contrattuale del Codice

L'osservanza delle norme del Codice deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali stipulate con i Destinatari.

La Società vincola contrattualmente i soggetti terzi che operano per conto della Società nell'esecuzione di operazioni per le quali sussistono rischi inerenti a condotte rilevanti ai sensi del D. Lgs. 231/2001 o in relazione a fenomeni corruttivi, al rispetto del Codice Etico.

Le violazioni del Codice costituiscono inadempimento alle obbligazioni derivanti dal rapporto di lavoro e dal rapporto commerciale e dà luogo all'applicazione delle sanzioni disciplinari previste dal Sistema Disciplinare allegato al Modello.

Diffusione

Il Codice Etico è pubblicato sul sito della società e affisso nella bacheca aziendale.

I suoi contenuti sono oggetto di informazione e formazione rivolta a chi è tenuto al loro rispetto.

Revisione del Codice

Il Codice è soggetto a revisione da parte dell'Organo dirigente.

La revisione tiene conto dei contributi ricevuti dai dipendenti e dagli altri portatori di interesse attraverso la formulazione di proposte. La revisione segue inoltre le evoluzioni che intervengono in ambito normativo, i mutamenti organizzativi della Società e gli esiti dei controlli di vigilanza.